In risposta alle rassicuranti parole.

È veramente commovente assistere attraverso la stampa con le parole rassicuranti dell’assessore comunale all’agricoltura di San Quirino Graziano Perin, l’attenzione con cui i cittadini del comune saranno trattati rispetto a trattori e odori molesti. E’ molto confortante sapere che l’amministrazione comunale sia così attenta nei confronti della popolazione…
Sogno o son desta… stiamo parlando della stessa popolazione a cui a stata imposta in gran segreto una centrale a biomasse per la produzione di biogas vicino alle proprie case di San Foca? Vorrei ricordare che la popolazione residente vicina alla centrale gli odori li sente già e che l’odore porterà con sè una lunga serie di problematiche ben più gravi.
Trattori… ma di che si sta parlando! L’impianto funziona con un motore da 50.000 di cilindrata per 24 ore al giorno e per quasi tutto l’anno. E’ come se 50, dico 50! Fiat Panda a metano stessero accese 24 ore al giorno a 1500 giri/motore.
Siamo in un’area dell’Europa inquinatissima per quanto riguarda l’aria (direttiva qualità aria) e volutamente mi fermo qui…
Eh dai… almeno per una questione di rispetto risparmiateci queste premure quando ormai lo stato delle cose potrà solo che peggiorare…
C’è chi, a San Foca, vede l’impianto come una grande opportunità di sviluppo e sono grati a questi “agricoltori” della provincia di Padova con la “loro” centrale perché considerati benefattori…
Ci rendiamo conto?
San Foca, purtroppo, è un piccolo paese che da molti anni vive una realtà separata tra cittadini, ora il divario è divenuto esponenziale.
Questo accresce la divisione.
E’ un problema nel problema già grave!

Giovanna Casalini il 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *