Esce liquido dalla centrale a biogas, rischio inquinamento a Ciconicco

La rottura di una conduttura dell’impianto a biogas di Ciconicco di Fagagna ha provocato una fuoriuscita di liquido potenzialmente inquinante nel rio Ruat. Sul posto i tecnici dell’Arpa.

cico

FAGAGNA. La rottura di una conduttura dell’impianto a biogas di Ciconicco ha provocato una fuoriuscita di liquido potenzialmente inquinante nel rio Ruat.

La conduttura serve un’ampia vasca dove sono stoccati i rifiuti liquidi della centrale.

In zona ci sono gli addetti dell’Arpa che stanno analizzando il liquido per capire se c’è pericolo di inquinamento e di che genere.

Il rio è ricoperto da una schiuma biancastra, sul posto stanno giungendo camion botte per recuperare il liquido ancora contenuto nella vasca, dal momento che la conduttore non è facilmente riparabile.

Sul posto anche il sindaco di Fagagna e i carabinieri.

Fonte:messaggeroveneto.it

 

 

This entry was posted in Stampa e notizie and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Esce liquido dalla centrale a biogas, rischio inquinamento a Ciconicco

  1. luca says:

    per “ipotesi” e solo per “ipotesi”, tanto per non prendermi una querela ipotizziamo:
    il vascone del digestato è pieno, le avversità metereologiche di questo periodo non consentono lo spandimento del digestato in campagna; dato che le previsioni meteo di lunedì sera prevedevano in zona pioggie eccezionamente abbondanti, non vi pare semplice risolvere il problema aprendo una saracinesca e scaricare nel torrente, tanto la pioggia dilava a valle???.
    Pensate e fatevi una vostra idea.
    W l’italia. Teniamo duro.
    Luca, Savalons, Mereto di Tomba – UD-

    • admin says:

      Se ci saranno delle indagini sapranno dimostrare (speriamo) se è stato volontario, un’incidente o il solito “sabotaggio” che va tanto di moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *