Digestato biogas ha effetti fitotossici …….

………. deprime germinabilità e crescita radicale

M. Gulyas, A. Tomocsik, V., Orosz, M. Makadi, G.Y.Fuleki (2012) Risk of agricultural use of sewage sludge compost and anaerobic digestate, Acta phytopathologica et entomologica Hungarica, 47 (2) :213-221

La fitotossicità dei digestati ottenuti dalla fermentazione anaerobica di fanghi di deputazione è stata valutata con biotest sulla germinabilità e lo sviluppo radicale. Nel crescione (Lepidium sativum) si è osservata minore germinabilità e minor sviluppo della plantula trattando con dosi elevate (170 kg di azoto per ettaro) di digestato. Nel caso della loiessa (Lolium italicum) sono stati osservati risultati analoghi ma la differenza di crescita delle piante dopo venti giorni era lolo di poco inferiore alle piante di controllo o trattate con dosi più basse di digestato. Nel caso del loietto (Lolium perenne) il minor sviluppo dell’apparato radicale è risultato evidente alla raccolta (foto sotto). Gli autori attribuiscono la fitotossicità del digestato all’elevata concentrazione di azoto ammoniacale (che caratterizza tutti i digestati da digestione anaerobica e non solo quelli derivati da trattamento dei fanghi di depurazione).

Root_depression

This entry was posted in Informazione and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *