Digestore biogas squarciato. Incidente alla BioPower di Lendinara (RO)

IncidenteEnerCrop

(02.05.2013) LENDINARA (Rovigo) – Incidente alla biogas. Il biogas è esplosivo quando si forma una miscela composta da 6% – 12 % di metano e 88% – 94% di aria. Fino a che il biogas accumulato nei digestori è in sovrapressione e si esclude l’ossigeno non c’è pericolo, ma se resta del metano nei serbatoi in fase di apertura e manutenzione o sesi verificano degli squarci con ingresso di aria il rischio esplosione c’è per quanto gli impiant dovrebbero essere a norma anti-esplosione ed ogni scintilla dovrebbe essere evitata.

In Germania sono decine e decine gli incidenti con esplosioni, alcuni molto gravi.

Nella foto si vede lo squarcio di un digestore della Biogas della ditta Bio Power S.r.l. di Via Conta Treponti di Lendinara (Rovigo). A breve distanza dall’impianto vi sono delle abitazioni e i residenti sono giustamente preoccupati. Perché mettere a rischio tanta gente? Per garantire lauti e facili profitti a pochi speculatori? Ma quando in un paese con il 40% di giovani disoccupati con esigenza di concentrare le risorse sull’occupazione giovanile (defiscalizzazione assunzioni ecc.) si continua a regalare ai finanzieri d’assalto miliardi di €?

Risposta dell’ARPA (Dott.ssa Paola Salmaso) dopo la pronta segnalazione del Comitato InterCom Ambiente Polesine: “Dalla foto che mi ha inviato non sembra esserci una situazione allarmante, ma ad ogni buon conto stiamo verificando la documentazione in nostro possesso e programmando un sopralluogo, probabilmente già nella giornata odierna.”. Allora siamo tutti tranquilli e aspettiamo il prossimo incidente.

Fonte: http://sgonfiailbiogas.blogspot.it

This entry was posted in No biogas and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *