In risposta alla questione traffico

Il comitato per la salvaguardia di San Foca nella persona di Giovanna Casalini si esprime in merito alle attuali  polemiche uscite attraverso la stampa locale riguardo  il traffico nel centro abitato di San Foca, precisando che tale traffico è avvenuto il 22 e 23 agosto.

E’ stato prontamente segnalato alla locale polizia municipale che, intervenendo la mattina del 23 dalle ore 10 alle 13, ha deviato per quel lasso di tempo i mezzi pesanti quali grandi trattori con rimorchi e camion sulle strade alternative per poi riprendere il transito lungo le vie del centro.

Nessuno ha mai contestato nel passato il passaggio occasionale dei mezzi impegnati nelle stagionali trebbiature, però ora la situazione è molto cambiata rispetto a prima e cioè se ‘attività private’ vengono a ledere la libertà del cittadino intesa come sicurezza stradale e tutela della salute, il nucleo della questione si sposta e assume una certa rilevanza.

Preciso inoltre per quanto riguarda le puzze, esse vengono sentite solo da chi vuole sentirle e certamente non vengono riconosciute da chi ha qualche collegamento con attività agricole o ‘pseudoagricole’ (come nel caso del biogas).

Il comitato in toto comunque si rivolge al Sindaco Della Mattia  dicendo che il caso della centrale a biogas di San Foca non è stato nè discusso tantomeno chiarito da nessuno, avendo negato lui stesso d’accordo con la sua giunta per alzata di mano, la proposta dei consiglieri di minoranza Santarossa, Galassi, Bressa e Querinuzzi per un confronto diretto col comitato di San Foca.

Queste precisazioni sono doverose per l’onestà e la serietà dei componenti del ‘comitato per la salvaguardia di San Foca’  sul grande lavoro svolto e che tutt’ora svolge in merito alla spiacevole vicenda che li vede costretti a subire loro malgrado tutte le esternalità negative che comportano questo tipo di impianti.

This entry was posted in Comunicati and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *