Inviti particolari

Il comitato per la salvaguardia di San Foca si domanda: come mai c’è tutto questo interessamento circa la validità della centrale a biogas di San Foca da parte del vicesindaco Tomizza del comune di San Quirino?

Come Amministratore pubblico il suo compito si è esaurito dopo aver rappresentato il Comune di San Quirino in conferenza dei servizi durante l’iter autorizzativo dell’impianto.

Vorremmo ricordare che la centrale della soc.Sito Energy srl. trattasi di ‘opera privata’ non è un’opera pubblica e lo slancio del vicesindaco ci sembra eccessivo ed inopportuno.

Come mai il sig.Tomizza invita l’ing.Santarossa a visitare la centrale a biogas di San Foca? Quando Santarossa in consiglio comunale con i consiglieri di minoranza Bressa, Galassi e Querinuzzi proposero di dare la parola al “Comitato per la salvaguardia di San Foca”, Sindaco e maggioranza per alzata di mano bocciarono l’iniziativa… Ed in quella compatta alzata di mano c’era anche il dissenso del sig.Tomizza.

Santarossa è contrario a questo tipo di opere, lo si è ben capito da quello che ha fatto in consiglio comunale ed in altre sedi, perché ora tutto questo interessamento?

Ricordiamo che nello Statuto Comunale di San Quirino esiste una parte riguardante gli ‘istituti di partecipazione popolare’; non è bello mettere a tacere un comitato che vuol far valere le proprie ragioni, in fin dei conti siamo dei cittadini della comunità di San Quirino e come tali vorremmo essere ascoltati.

Non è sicuramente questo il sistema per affermare che va tutto bene… perché quello che non va bene non è visibile in loco, ma è già stato messo “nero su bianco” nelle autorizzazioni all’impianto.

This entry was posted in Comunicati and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *