L’Amministrazione Comunale al fianco dei cittadini e del Comitato (non da noi ovviamente)

8/06/2013

Convocato per giovedì 13 giugno un ulteriore consiglio comunale per presentare il documento programmatico per la variante alle norme tecniche di attuazione del PRG

Il sindaco Locchi e Francesco Cancian
Si è tenuta questa mattina presso la Residenza comunale una conferenza stampa congiunta dell’Amministrazione Comunale di Umbertide, rappresentata dal sindaco Marco Locchi, e del Comitato verde Pian D’Assino, rappresentato dal presidente Francesco Cancian, in merito al progetto di realizzazione di un impianto per la produzione di energia elettrica alimentato a biomasse, durante la quale è stata comunicata la convocazione di un ulteriore consiglio comunale (oltre a quello già previsto per lunedì 10) per giovedì 13 giugno alle ore 18 con all’ordine del giorno l’approvazione del documento programmatico per la variante alle Norme Tecniche di Attuazione del PRG relativamente alla disciplina delle fonti di energia rinnovabile.

L’azione intrapresa dall’Amministrazione Comunale recepisce e fa proprie le istanze avanzate dalle popolazione di Pian D’Assino, (come dimostrano le due lettere inviate ai membri della Conferenza dei servizi e le tre assemblee pubbliche che si sono tenute negli ultimi 20 giorni) e proprio per questo ha deciso di dare avvio ad un percorso di revisione del Prg per disciplinare, nel rispetto della normativa vigente, l’insediamento di impianti per la produzione di energia rinnovabile.

“L’obbiettivo dell’Amministrazione Comunale è quello di tutelare gli interessi dei cittadiniper questo voglio ringraziare il Comitato per l’attività che sta portando avanti – ha dichiarato il sindaco Locchi – grazie alle nostre sollecitazioni, la Conferenza dei servizi di lunedì scorso è stata rinviata perché mancavano i pareri di alcuni soggetti istituzionali che verranno rilasciati soltanto dopo un’accurata verifica delle emissioni in atmosfera che riguarderà non solo l’impianto in questione ma tutta la zona industriale di Pian D’Assino.

Inoltre, come da impegno preso con la popolazione, abbiamo convocato per lunedì 10 giugno un consiglio comunale tematico ed invitato Regione e Provincia ad esprimersi sulla questione attraverso i rappresentanti del territorio, mentre questa mattina è stato convocato un altro consiglio comunale al fine di verificare se si possano attuare varianti alle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore Generale sulla disciplina degli impianti per la produzione di energie rinnovabili.

L’Amministrazione ha quindi elaborato un documento programmatico che in questi giorni sarà sottoposto all’attenzione della Giunta e della competente Commissione consiliare per poi essere presentato giovedì 13 giugno al Consiglio Comunale. Dopodiché verrà avviato un percorso partecipato, che coinvolgerà le associazioni, i cittadini e i comitati al fine di tutelare le zone della città particolarmente sensibili dal punto di vista ambientale. In questo modo – ha concluso il sindaco – speriamo di risolvere in maniera positiva la vicenda, tenendo sempre in primo piano le istanze dei cittadini”.

“Il nostro è un Comitato apolitico pertanto nessun partito deve cavalcare la nostra protesta per fare campagna elettorale – ha detto Cancian – come Comitato abbiamo chiesto all’Amministrazione Comunale di adoperarsi al fine di individuare tutte le vie possibili per impedire che questo impianto sorga a Pian D’Assino. Noi infatti non siamo contrari agli impianti per la produzione di energia rinnovabile ma non vogliamo che questo venga realizzato in una zona che ha già dato e che risulta compromessa per la presenza di altri insediamenti industriali. Ringraziamo quindi l’Amministrazione Comunale che ha saputo recepire appieno le istanze dei cittadini di Pian D’Assino e se ne sta facendo portavoce”.

This entry was posted in No biogas and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *